Work Experience

WORK EXPERIENCE

In alternativa alla vacanza studio classica, la work experience è Indirizzata ai giovani dai  17 ai 23 anni che si avvicinano al mondo del lavoro. La durata minima di questa esperienza è di tre settimane e prima di iniziare è previsto un corso linguistico di una settimana. Il programma permette l’inserimento in un ambiente professionale inglese ed i posti di lavoro sono in genere piccole realtà, come ad esempio negozi e charity association.

Le abilità che vengono acquisite, al termine della work experience, sono trasversali:

  • rispetto degli orari di lavoro
  • abilità nel seguire e svolgere i compiti assegnati in modo puntuale e responsabile
  • capacità di mettersi in gioco
  • team building e collaborazione con elementi eterogenei all’interno di un gruppo.

Il programma è  riconosciuto dalla National Awarding Organization AptED , nell’ambito del quadro EQF (EuropeanQualificaton Framework). Questa Awarding Organization, rilascia per ogni studente che aderisce, un credito formativo di livello 3: Credit Value 1 – Level E3.

Leggi il feedback dei ragazzi che hanno fatto la work experience!

 ANITA

AnitaE’ stata un’esperienza bellissima in tutto e per tutto. Ho imparato tanto non solo a livello linguistico, ma anche ad essere più sicura di me stessa prendendo mezzi pubblici in una città sconosciuta da sola o chiedendo indicazioni/informazioni ecc.

Sul posto di lavoro mi sono trovata veramente benissimo. I tutors sono stati gentilissimi con noi, siamo andati diverse volte alla sede della scuola per informazioni di vario genere e hanno soddisfatto sempre le nostre richieste.

Ho parlato inglese il 90% del mio tempo considerando che dalle 9 del mattino alla fermata dell’autobus alle 4/5 del pomeriggio ero sola con persone inglesi: una vera full immersion nella lingua. La famiglia che mi ospitava mi ha fatto sentire a casa, è stata cordiale, premurosa e attenta ai nostri bisogni e esigenze; abbiamo ancora contatti con loro ogni settimana. Credo che se fossi stata sola senza amici mi sarei trovata bene comunque considerando il grande aiuto che ho ricevuto dalle persone che ho conosciuto.

 PIETRO

PietroDopo aver fatto esperienze in diversi college, quest’ anno ho deciso di cambiare e di provare una work experience della durata di un mese per una settimana a scuola e per tre settimane ho lavorato.

Lo scopo era sicuramente di migliorare il mio inglese, ma anche di mettermi alla prova in un ambiente a me sconosciuto, quello del lavoro. Nella mia prima settimana ho frequentato un corso focalizzato sullo speaking e listening e nella grammatica con esercizi basati su fatti reali quindi con un lessico di uso quotidiano comprensivo di idioms ed espressioni particolari. Per tre settimane ho lavorato nel charity shop rowan’.

Il manager e i volontari erano molto cordiali e gentili. Nel negozio io svolgevo qualsiasi mansione, dalla cassa a stirare e prezzare i vestiti o mettere i prodotti sugli scaffali. Il mio orario di lavoro era dalle 9.30 alle 16:30 con una pausa di un ora per il pranzo. Alla fine del mese ci è stato consegnato un certificato di partecipazione al corso con valore di un credito valido in Europa.

Penso che questa esperienza mi abbia fatto maturare sia dal punto di vista lavorativo che personale, grazie alla autonomia che mi era concessa, e alla conseguente responsabilità che ne derivava. Consiglio la work experience a chiunque voglia mettersi alla prova per migliorare non solo l’inglese che si impara a scuola ma anche quello pratico che si parla sul posto di lavoro e quotidianamente.